Alla fine è stata fumata nera, una fumata nera definitiva.

Non ci sarà così nessun accordo tra il Sindaco Giuseppe Tito ed il geometra Tonino Russo per le prossime elezioni. Il divorzio, in questo matrimonio politico per la verità mai nato, è stato sancito ieri mattina in un vertice tra i due.

Troppe le distanze e le resistenze espresse nell’entourage di Tito all’ingresso di Tonino Russo in squadra. Russo sarebbe dovuto essere il rappresentante dell’ala destra politica della Città ed avrebbe dovuto così essere espressione dell’ex Sindaco Bruno Antonelli e del suo fedelissimo Daniele De Martino. Tutti e tre alle scorse elezioni erano stati sfidanti di Tito con la lista Meta Ora. La sconfitta, però, aveva portato in Consiglio il solo candidato Sindaco Antonelli che da subito aveva intrapreso un percorso collaborativo con l’attuale Primo cittadino.

Adesso la strada per tornare in Consiglio per Russo si fa molto difficile.

Ha davanti due possibilità, l’accordo con L’Altra Meta di Tony Cocurullo oppure la corsa in solitario.