Che tra il Sindaco Piergiorgio Sagristani ed il Movimento 5 Stelle si fosse ormai da tempo rotto l’idillio è un dato di fatto ormai noto. Colpa delle recenti simpatie leghiste di Sagristani o forse delle continue interrogazione parlamentari presentate contro la sua Amministrazione da parte dei pentastellati.

Quello che non ci si aspettava, però, è che questa antipatia politica potesse coinvolgere anche altri esponenti  della famiglia Sagristani, come ad esempio, il fratello, dottor Marco. Ematologo.

A rivelare questo retroscena è stato il Consigliere comunale di Piano di Sorrento dei 5 Stelle, Salvatore Mare, che ha così fatto sapere…

Un cittadino, per problemi suoi personali, cerca un ematologo in Penisola sorrentina.

La ricerca su Google lo porta qui:
https://bit.ly/2WHu05V

Dr Marco Sagristani ematologo, il fratello del più famoso Sindaco di Sant’Agnello, Piergiorgio.

Il nome è di quelli conosciuti, quindi ne copia il numero telefonico, lo inserisce in rubrica, e quando cerca d’inviargli un WhatsApp fa la scoperta.

L’atmosfera a Sant’Agnello è già resa infuocata da continui attacchi a chiunque si opponga o manifesti dissenso, quindi i 5 stelle sono tra i nemici, quelli da eliminare: “amici cacciatori, è il nemico numero uno, combattiamoli ovunque, senza tregua”.

Evidentemente il MoVimento rappresenta la voce fuori dal coro, la voce di chi non vuole accomodarsi al tavolo.

Sarà importante vedere se il sindaco prenderà le distanze dal fratello, così come “non fece” durante il consiglio comunale dell’8 marzo, schierandosi a difesa di tutte le donne, non solo con quelle di strada o delle curde, così come asseriva con un intervento inadeguato al momento commemorativo il presidente del consiglio.

Allora ci fu il silenzio anche da parte delle donne della maggioranza: invece ora, si mostrerà solidarietà a chi non la pensa come il re di Sant’Agnello?