Rompe il silenzio l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Vincenzo Iaccarino e si schiera ufficialmente a difesa del progetto del cosiddetto Piano casa dei Colli di San Pietro. Lo fa in maniera ufficiale, peraltro, approvando una delibera di Giunta con cui si conferisce mandato al legale dell’Ente, l’avvocato Erik Furno, di difendersi innanzi al TAR nel giudizio promosso dall’Associazione Italia Nostra.

La delibera, che porta il voto favorevole del Sindaco (che è anche il proponente) e di tutti gli altri componenti dell’Esecutivo, risale allo scorso 31 ottobre, ma solo nella giornata di oggi è stata pubblicato all’albo pretorio.

La vicenda, portata all’attenzione dell’opinione pubblica a seguito di una nostra inchiesta risalente allo scorso luglio, negli scorsi giorni è approdata anche in Parlamento. Addirittura in entrambi i rami e per iniziativa di due gruppi parlamentari in eterno contrasto tra loro.

Infatti, il 10 novembre scorso, il Presidente del Partito Democratico, l’onorevole Matteo Orfini, ha presentato alla Camera un’interrogazione al Ministro dei Beni Culturali (leggi qui) per sapere…

…quali iniziative intendano mettere in atto, per quanto di competenza, per assicurare la corretta applicazione delle norme di tutela paesaggistica e ambientale nell’area sorrentino-amalfitana sottoposta a vincoli.

A distanza di appena due giorni identica iniziativa è stata presa dalla senatrice del Movimento 5 Stelle Virginia La Mura nell’altro ramo del Parlamento (leggi qui).

Ora, vista la chiara presa di posizione da parte dell’Amministrazione, sarà ancora una volta della Magistratura a dover dirimere la questione.