Ha tirato in ballo il nostro blog l’Assessore Costantino Russo, ma soprattutto si è scagliato contro l’ex Consigliere comunale Anna Iaccarino ed il suo intervento sulle tariffe TARI da noi pubblicato.

Un attacco inconsueto quello di Russo che usa un tono anche provocatorio quando, chiamandola semplicemente signora, “sottrae” alla Iaccarino persino il titolo di avvocato che l’ex Consigliere di opposizione ha da quasi quindici anni.

Al minuto 6 e 40 della registrazione della seduta di Consiglio Costantino Russo ha così dichiarato:

“Da oggi pomeriggio sono stato attaccato, sono stato, almeno ho ricevuto una decina di telefonate di persone che praticamente qualcuno ha detto, mia ha chiamato anche ladro, perché nel restante sul blog c’è scritto. C’è tutto scritto fino addirittura alla cifra di 135 ila euro che mancherebbero. Voglio dirlo pubblicamente questa cosa se ci sta la possibilità io non lo so, se posso intraprendere qualche azione legale, però questo secondo me è una diffamazione vera e propria”.

Passata l’adrenalina da Consiglio, nella giornata di ieri Russo è tornato sulla questione e, dopo aver interpretato a modo suo in numeri della TARI, dalle pagine del blog ufficiale del Comune di Piano di Sorrento ha lanciato una nuova stoccata sempre all’indirizzo della Iaccarino. Questa volta però si ricorda di restituirle almeno l’appellativo di ex Consigliere ed omette qualsiasi riferimento ad azioni giudiziarie.

Questa la dichiarazione di Costantino Russo:

“….è incorsa in un grossolano errore sui numeri sulla raccolta dei rifiuti, sui risultati conseguiti e sui costi del servizio: ha utilizzato una tabella dati 2017 parziale, aggiornata al 31 ottobre e quindi incompleta per cui tutto il castello che ha costruito e propinato all’opinione pubblica è sbagliato. Eppure sotto la tabella c’era scritto che i dati si riferivano al mese di ottobre! Anche i bravi commettono gli errori… diciamo così”.

In realtà dalla rilettura dell’intervento della Iaccarino e conoscendo anche il suo “temperamento” siamo certi che le scintille non finiranno qui.