E’ proprio il caso di dire che a Sant’Agnello non c’è più religione.

Infatti dopo il doppio furto della Madonnina nell’edicola di via Balsamo, ora a farne le spese è stata la gigantografia di Papa Francesco. La stampa era stata allocata sulla parete laterale della Chiesetta di San Biagio, lungo Corso Italia.

Ignoti, infatti, hanno provveduto a scrivere con un grosso pennarello di colore nero una frase offensiva proprio sull’immagine che ritrae l’attuale Pontefice.

Un eloquente quanto di cattivo gusto:

Sono un ladro.