Nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 25 novembre, sotto un cielo finalmente libero da nubi piovose, nel pittoresco scenario sorrentino del Chiostro di San Francesco, si è svolta l’inaugurazione di “In Form Art- Grandi in Mostra“, evento espositivo organizzato dalla scuola in cui insegno, il Liceo Artistico Musicale IpiaGrandi” di Sorrento.

Gli spazi dell’antico monumento francescano ospiteranno fino a domani, mercoledì 27 novembre, un variegato allestimento artistico con opere realizzate dagli studenti dell’Istituto nei più svariati ambiti disciplinari; si va dall’Arte Figurativa al Design del Libro e del Gioiello, dall’Arte del Tessuto alla Tarsia Lignea: una rassegna votata all’originale verve creativa che anima gli intenti della formazione professionale del Liceo Grandi.

Durante la manifestazione inaugurale, a cui hanno presenziato la dirigente scolastica Daniela Denaro e il vice sindaco di Sorrento, Maria Teresa De Angelis, i docenti C. Marranghello e A. D’Avino hanno reso partecipe il pubblico del poliedrico operato della nostra scuola (per maggiori informazioni, rimando alla scheda sottostante*), per poi lasciare la scena all’emozionante esibizione della Sorrento Modern Orchestra, diretta dal maestro Domenico Guastafierro, docente della sezione musicale, che da qualche anno ha arricchito l’offerta formativa dell’Istituto.

Dai suadenti pièces dedicati al  Tango argentino al lirismo di un “Torna a Surriento” di De Curtis rivisitato in versione jazz; dalle suadenti melodie di A. Piazzolla (“Oblivion“, “Fuga y Misterio“) ai più dinamici ritmi del Medley di Micheal Jackson: le note si propagavano avvincenti tra le mute e vetuste pietre delle arcate gotiche, che a loro volta fungevano da elegante scenario alle opere artistiche esposte.

(Per prendere parte, se pur virtualmente, a questo fascinoso connubio tra Arte e Musica CLICCARE QUI).

Prima della suggestiva performance della Sorrento Modern Orchestra, è stata inoltre presentata la recente pubblicazione del mio romanzo, “Il sole nel buio“, edito da Elianto Editore, di cui nei prossimi giorni condividerò il primo capitolo nella sezione “Racconti” di questo blog.

Per questa  parte relativa alla presentazione del libro rimando al link della Mda Set Comunications (per visionare CLICCARE QUI) e colgo l’occasione per porre i miei ringraziamenti alla Dirigente e ai colleghi, che hanno accolto con entusiasmo questa mia nuova esperienza nelle vesti di autrice, mostrandomi gran sostegno e condivisione, nonché preziose collaborazioni nella fase divulgativa dell’opera, per la quale porgo un ringraziamento particolare alla sezione Design del Libro e al collega F. Tirelli per l’elaborazione grafica del materiale informativo.

Ricordo, infine, che l’evento “In Form Art: Grandi in Mostra” sarà fruibile fino a domani nel Chiostro di San Francesco, mentre gli spazi del nostro Istituto resteranno sempre visitabili a quanti intendano conoscere la nostra realtà scolastica votata all’Arte e alla Musica.

Mariaelena Castellano

IL LICEO ARTISTICO MUSICALE IPIA GRANDI

La storia del nostro Istituto ci riporta agli ultimi decenni dell’Ottocento, quando Sorrento si affacciava sulla scena internazionale anche per la sua fervida operosità artistica.
Erano anni di gran fermento produttivo, segnati da una spiccata verve culturale e improntati a una fascinosa aura di artisticità, che trapelava in più ambiti. La tarsia lignea, in particolare, stava vivendo una gran fioritura grazie alle crescenti richieste di souvenirs e di oggetti di mobilio da parte dei numerosi turisti che animavano la città.
Dall’esigenza di fornire un valido centro formativo a quanti volessero intraprendere il percorso professionale dell’intarsio, nel 1885 nacque il primo nucleo di questa realtà operativa fondata dall’ex garibaldino Francesco Grandi, al quale è stato poi intitolato l’Istituto.
Da questo germe si è infatti sviluppata negli anni una scuola votata al dialogo tra le più svariate attività laboratoriali e le fondamentali competenze culturali fornite dalle discipline teoriche.
Nel suo illustre passato si sono formate le principali personalità artistiche che costituiscono un vanto per il nostro territorio, mentre nel suo presente dinamico convergono studenti provenienti anche da territori distanti dai confini peninsulari; ragazzi desiderosi di muovere i primi passi nei suggestivi percorsi dell’Arte, pronti ad apprendere, ma anche a lasciare qualcosa di sé e del proprio personale iter formativo: l’Istituto Grandi è una Scuola-Museo, le sue pareti sono ravvivate da dipinti e rilievi, gli androni ospitano sculture e lavori artistici d’ogni sorta. La vivace animosità che si avverte dietro ogni opera è la stessa che si respira tra gli studenti che ad ogni cambio d’ora percorrono gli spazi della scuola per passare da un laboratorio ad un’aula, interagendo tra loro in una fruttuosa fucina operativa, che da qualche anno ha accolto anche le suadenti note dell’artisticità musicale.


L’evento In Form Art – Grandi in Mostra, pensato per questo scorcio novembrino, intende far conoscere al grande pubblico la variegata e proficua operosità artistica che da sempre dimora negli spazi delle nostre ubicazioni scolastiche: la sede ufficiale, l’ampia struttura situata nel vico I°Rota, moderna e funzionale, e quella coordinata, monumentale e caratteristica, ospitata nella suggestiva costruzione trecentesca del Chiostro di San Francesco e selezionata per questa kermesse espositiva.