Marco Fiorentino è in quarantena e dovrà rinunciare al comizio di chiusura della campagna elettorale teoricamente previsto per domani sera? Nessun problema a soccorrerlo ci ha pensato uno dei suoi antagonisti, Massimo Coppola, che ha invocato il fair play e fatto così sapere tramite i social che anche lui non celebrerà il comizio di chiusura in piazza.

Queste le parole di Coppola

In tutte le campagne elettorali, il momento finale è forse quello più intenso. La chiusura della campagna elettorale è la sintesi di un percorso, degli sforzi, della passione. E dá lo slancio per la volata finale.
Questa volta, però, credo che debba prevalere il fair play.
Uno dei candidati sindaco,

Marco Fiorentino

, non potrà organizzare eventi conclusivi della campagna a causa del Covid che lo tiene in quarantena. E allora abbiamo deciso di terminare la campagna ad armi pari, rinunciando alla chiusura in piazza.

Ci saluteremo qui, in diretta Facebook, domani, intorno alle 22!
Amare Sorrento e rispettare tutta la propria comunità viene prima di ogni altra cosa.
Buona serata amici, spero siate d’accordo con questa scelta!
In realtà, per dovere di cronaca, occorre ricordare che tra Coppola e Fiorentino esiste un accordo pre-elettorale nemmeno tanto segreto per cui, in caso di ballottaggio, si appoggerebbero a vicenda.
Quindi parlare di fair play, ci pare un po’ una forzatura, comunque va bene così, di questi tempi evitare assembramenti, peraltro anche alquanto inutili, non è certamente un male.