Autore: Mariaelena

Scacco all’Arte con la Prof / Il Gotico internazionale

Tra gli ultimi decenni del Trecento e i primi del Quattrocento, nell’ambito del linguaggio gotico matura una nuova tendenza, indicata con svariate denominazioni: si parla di Tardogotico, in riferimento al quadro cronologico; di Gotico cortese, per la prevalente diffusione negli ambienti di corte; di Gotico fiorito, o Gotico fiammeggiante (flamboyant), richiamando le peculiarità decorative delle architetture. Infine, sul finire dell’Ottocento, uno studioso francese ha coniato la nomenclatura di Gotico internazionale, che tende a prevaricare sulle altre, poiché evidenzia il carattere corale degli innovativi stilemi artistici adoperati nella fase finale dell’età gotica. Questa corrente, infatti, nasce da una somma di...

Leggi tutto...

Scacco all’Arte con la Prof / Giotto, il pittore della modernità

“Credette Cimabue nella pittura tener lo campo, e ora ha Giotto il grido, sì che la fama di colui è scura.” Con questi versi, tratti dal canto XI del Purgatorio, Dante Alighieri celebra il primato artistico di Giotto di Bondone, il grande rinnovatore della pittura italiana. Il fatto che a tesserne le lodi sia un gran letterato vissuto nel suo stesso tempo, fa ben comprendere l’alta considerazione goduta dall’artista già presso i suoi contemporanei. Eppure di questa talentuosa personalità non si hanno notizie biografiche certe e anche la conoscenza dell’operato non risulta avallata da informazioni dettagliate: tre soltanto sono i...

Leggi tutto...

Scacco all’Arte con la Prof / La Pittura Gotica

In età gotica, la leggerezza diafana delle architetture d’Oltralpe riduce la disponibilità delle superfici destinabili alle decorazioni pittoriche. Rispetto alle costruzioni romaniche, infatti, le mura possenti cedono ora il passo a grandi rosoni e ampie finestre ogivali, lasciando inondare gli interni di una vivida luminosità, assunta a simbolo di emanazione divina. Ciò spiega il conseguente declino nella pittura europea delle tecniche dell’affresco e del mosaico, che nel XIII e XIV secolo risultano soppiantate dalla miniatura e dalla tempera su tavola, tipologie, queste, svincolate dal linguaggio architettonico e dunque destinate a ricevere un maggiore impulso. Ma è soprattutto la pittura...

Leggi tutto...

Covid 19 / Luis Sepulveda e l’Amore ai tempi del Coronavirus

Tra i primi personaggi noti colpiti dal Coronavirus, figura il nome di Luis Sepulveda, ricoverato dall’inizio di marzo presso l’Ospedale Universitario di Oviedo, in Spagna. Lo scrittore cileno era di ritorno da un festival letterario in Portogallo e sarebbe dovuto giungere in Italia lo scorso 12 marzo per partecipare alla Festa del Libro e della Lettura all’Auditorium di Roma, evento cancellato a seguito dell’attuale situazione sanitaria d’emergenza. Sepulveda ha da sempre incontrato un gran favore nel pubblico del nostro paese: che si tratti di favole per bambini o di romanzi per un pubblico adulto, i suoi scritti sanno essere lirici e...

Leggi tutto...

Scacco all’Arte con la Prof / La Scultura gotica

La scultura gotica prosegue quel graduale rinnovamento intrapreso già in età romanica accentuando maggiormente la tendenza al naturalismo, specie nella rappresentazione della figura umana, che riceve sempre più attenzione. I decori scolpiti mirano ad acquistare autonomia dalle strutture architettoniche in cui sono ospitati: tendono a staccarsi dai piani del fondo per assumere una salda volumetria, diventano quasi opere a tutto tondo, votate alla conquista di valori tridimensionali ben definiti. I personaggi raffigurati hanno volti segnati da una pronunciata verve espressiva, pose più gentili e aggraziate: emergono dalle pareti con atteggiamenti  flessuosi, lasciando piegare il busto su un’anca per voltarsi verso lo spettatore....

Leggi tutto...